Sigle internazionali

lunedì 16 novembre 2015

Donne di tutto il mondo.

Infantile? Forse sì. :-)
Gran belle voci? Di sicuro! (y)

Mi ha colpito il video di Frozen della Disney, nella versione multi-lingue!



Potete ammirare voci bellissime di molti paesi diversi e apprezzare le diversità nel canto.

domenica 17 maggio 2015

La Festa Nazionale Norvegese

17 maggio; Gratulerer med dagen!



Il 17 maggio i Norvegesi celebrano l'anniversario della Costituzione (sottoscritta a Eidsvoll il 17 maggio del 1814, con cui la Norvegia si dichiarò indipendente) con processioni di bambini e festeggiamenti in tutto il Paese. A farla da padrone sono le vivaci processioni di bambini e bande musicali con le loro bandiere e inni nazionali, e non le parate militari. Questo perché la vera forza di una nazione non sono le forze belliche, bensì i giovani che un giorno la governeranno.
I bambini sventolano la bandiera norvegesi, e tutti, grandi e piccini, indossano una coccarda nei colori della bandiera.

Questo giorno viene celebrato con eguale entusiasmo sia nei villaggi e paesini che nella capitale norvegese, dove decine di migliaia di persone si mettono in fila lungo Karl Johans gate, il viale principale della città, per ammirare le sfilata, che si snoda lungo la città per passare sotto il balcone del castello; dove la famiglia reali di Norvegia si affaccia per salutare la sfilata. La sfilata dei bambini di Oslo, formata da più di 100 scuole e bande marcianti, è la più lunga della Norvegia.

Il suo percorso parte da Festningsplassen e Youngstorget, prosegue per Karl Johans gate da Stortorvet al palazzo reale, passando per il parlamento, e termina di fronte al municipio (9:00-13:00).

A Bergen la sfilata principale parte da Torgallmenningen alle dieci e mezza di mattina e termina a Festplassen, nell'estremo nord di Lille Lungegårdsvann, dopo aver attraversato diverse strade nel centro cittadino. In questa giornata si tengono molti concerti ed eventi, incluso una gara di barche a remi a Vågen, e si termina in bellezza con uno spettacolo di fuochi d'artificio.

Le celebrazioni cominciano presto dappertutto, quindi non meravigliatevi se verrete svegliati alle sette di mattina dal rullo dei tamburi delle bande musicali del posto che marciano. Sfilate, concerti, discorsi e festeggiamenti sono le parole d'ordine del giorno. Una giornata davvero speciale da passare in Norvegia, specialmente unendosi agli abitanti del posto, ma non aspettatevi di combinare nient'altro, perché tutti i negozi sono chiusi il 17 maggio. Se siete in auto, ricordate che il centro di molte città sarà zona interdetta e probabilmente intasato dai pedoni in festa.

I festeggiamenti sfrenati degli studenti Gli studenti dell'ultimo anno della scuola secondaria apportano un grosso contributo ai festeggiamenti. Essi vengono chiamati "russ", sono vestiti di rosso o blu, e passano l'intera giornata a festeggiare. Hanno le loro sfilate, con autobus e furgoncini che mandano musica a tutto volume. Chiedetegli una "russekort" e riceverete la loro tessera studentesca dell'anno appena finito, ricoperta di battute e informazioni personali.

Costumi nazionali
Un'altra caratteristica unica che contribuisce a rendere unica questa giornata sono gli stupendi bunad o costumi nazionali che i norvegesi sono soliti indossare per le festività. Ce ne sono centinaia di diversi, e normalmente si indossa con orgoglio il costume associato ai luoghi natii.
Io dico che il più bello è il Nordlandsbunad, e per ben due motivi:
Il primo è che ha stravinto un sondaggio popolare, eletto il più bello del paese nel maggio 2013, vittoria riassegnatagli nel 2015, il secondo è che la variante blu è quella della mia terra natia...!


        



Cenni storici
Dopo aver fatto parte della Danimarca per 400 anni, la Norvegia ottenne la propria costituzione nel 1814 e creò un'unione con la Svezia che continuò fino al 1905. Fu introdotta una monarchia ereditaria dove il re esercitava la sua autorità attraverso il governo, mentre il Parlamento (Storting) gestiva le finanze e faceva le leggi. A quel tempo la Costituzione Norvegese era la più moderna d'Europa. La costituzione norvegese, che dichiara il paese una nazione indipendente, fu approvata a Eidsvoll il 17 maggio del 1814, e nonostante la piena indipendenza sia stata ottenuta solo nel 1905, questa data rimane la festa nazionale ufficiale della Norvegia.


Fonti: Visit Norway e Wikipedia


BNJ traduttrice & interprete
www.traduzione-norvegese.it

martedì 24 giugno 2014

Norvegia; San Giovanni

In Norvegia si festeggia il Sankthans o mezza estate il 24 giugno, in memoria di San Giovanni (Johannes). Originariamente fu una festa pagana, radicata nella celebrazione del solstizio d’estate; il 21 giugno si ha il giorno più lungo e la notte più corta dell’anno. Ma a partire dallo scisma la Chiesa ha contrastato questa usanza e l’ha “incorporata” nella celebrazione di uno dei suoi Santi più importanti.

Ma è la veglia di San Giovanni, ovvero la sera del 23 giugno, chiamata Sankthansaften o anche Jonsok (rispettivamente ‘vigilia di San Giovanni’ e ‘veglia di San Gianni’) a essere la più attesa: ci si riunisce vicino all’acqua (mare o lago), si fanno i falò, si grigliano i würstel sugli spiedi, le ragazze raccolgono fiori di campo (di sette tipi diversi, almeno due per tipo) con cui intrecciano le coroncine da mettersi in testa.
Sul falò si mettono a bruciare due vecchi fantocci a simboleggiare l’anno vecchio; una coppia di sposini rappresenta quello nuovo.


La credenza popolare vuole che se una fanciulla mette la coroncina di fiori, o anche semplicemente un mazzolino composto da appunto sette varietà diverse di fiori di campo, sotto al cuscino, la notte sognerà il suo futuro marito.

Johannes è parte del mio cognome (il quale significa letteralmente “figlio di Giovanni”).


BNJ traduttrice & interprete
www.traduzione-norvegese.it

domenica 6 aprile 2014

Elezioni in Ungheria

Non voglio affatto parlare di politica,
ma la foto delle signore ungheresi intente a votare
nella cabina al seggio elettorale è davvero troppo bella!













e vinca... il migliore!

In rete vedo un commento di una collega che ci vive sul funzionamento della legge elettorale ungherese, con la quale Orbán ha di nuovo conquistato i due terzi dei seggi in parlamento:
"Non capisco perché stai piantando tutte queste grane. Quello è il 44% della torta, che in base a certi calcoli corrisponde esattamente ai due terzi!"



martedì 18 febbraio 2014

L'etica dei professionisti


mercoledì 5 febbraio 2014

Un traduttore non fa altro che sostituire delle parole.




Messaggio su schermo digitale, rivolto a tutti i passeggeri che non capiscono l'olandese, sul treno in Olanda. 

Gli inglesi leggono: 


                                                   SCENDA. TRENO ROTTO.


Gli olandesi leggono: 


                            PER FAVORE ESCI FUORI. TRENO NON PROCEDE. 


Turisti, immigrati, uomini e donne in Olanda per fare affari, leggono:


                                              

                                                   EHHHHHHHHHHHH????? 



8 stupide paroline mandano in tilt i cervelli di tutti i passeggeri possibili immaginabili, che avrebbero dovuto leggere e capire tutti quanti:

                    SCENDERE PER FAVORE, QUESTO TRENO SI FERMA QUI.

          ----------------------------------------------------------------------------------------------------------


I ragionamenti che qualunque traduttore competente fa quando gli viene chiesto di tradurre queste 8 semplicissime, stupidissime paroline: 



1) fase di traduzione spontanea da parte di madrelingua, fase interculturale:


"Please leave the train. This train terminates here."


2) verifica della domanda "Quale scritta è in uso sui treni in UK?" usando il sito  http://www.speakenglish.co.uk/phrases/travelling_by_bus_and_train:


"All change. This train terminates here/at station name" 

3) Ragionamento riguardo al tipo di lettori che devono percepire il messaggio trasmesso: 

All change è il termine corretto per gli inglesi. 

Ma non posso usarlo perché il messaggio deve essere capito, oltre che dai passeggeri inglesi, anche da chi non ha l'inglese come madrelingua. 

4) Creazione, a tutti gli effetti, di una nuova formulazione comprensibile per ogni passeggero che sappia un minimo di inglese per ottenere il massimo livello di efficacia comunicativa con "i propri passeggeri":


   Please leave the train. This train terminates here.


-----------------------------------------------------------------------------------------------------------

Non vi state concedendo il lusso di pagare un traduttore competente perché sa due lingue. 

Vi state permettendo "il lusso" di rivolgervi a chi sa fare tutti i ragionamenti necessari per individuare i diversi problemi che voi ignorate. Problemi che possono creare - a voi - rischi di varia importanza ed entità. Tra cui quello di "pagare" in termini di profitto non realizzato.  

lunedì 20 gennaio 2014

Ho trovato un traduttore che costa di meno!














Collega traduttore legale spagnolo racconta:

"Il cliente credeva di aver trovato un traduttore che costava di meno. Prese l'aereo e andò in Spagna con i suoi documenti tradotti e pagati poco. Oggi, due settimane più tardi, è seduto davanti a me. Se fosse venuto da me subito, avrebbe dovuto pagare il prezzo giusto. Oggi si sarebbe trovato ancora in Spagna e avrebbe concluso l'affare. Ha speso centinaia di euro per viaggi, notai, alberghi e... ha perso due settimane di tempo. Ora deve ricominciare daccapo. Conservo ancora la sua prima mail: 

'Lei è troppo caro, ho trovato un altro traduttore che costa di meno!'.

Ultimamente succede sempre più spesso. Come si dice? "Ritiene che il professionista sia caro? Allora non ha ancora visto quanto costa il 'professionista' che si improvvisa tale!".

mercoledì 15 gennaio 2014

Non giocare con il fuoco, né con le parole!




Tempo fa avevo scritto due righe sulla “mistica” e suggestiva danza bulgara sui carboni ardentiOra, visto che per caso mi sono imbattuta in questo bizzarro volantino, vorrei rassicurare tutti i turisti che, avendovi assistito personalmente e dal vivo, questa danza non è affatto pericolosa.

I testi in bulgaro e in inglese suonano così: "Ogni sera dalle 21.00 un ricco programma di folclore bulgaro e danza sui carboni ardenti su tutta la costiera di Mar Nero". In russo, invece, si legge: "Ogni sera dalle 21.00 programma di incendio-danza e ricchi folcloristici bulgari in tutta la costiera di Mar Nero”.

Ci tengo allora a precisare che “la danza sui carboni ardenti” non incendia i danzatori, e ancor meno mette a fuoco il Mar Nero, come in realtà suggerisce il testo tradotto. Qualcosa di pericoloso comunque c'è: farsi tradurre da gente che non sa fare il suo mestiere.


Grazie ad Alice De Carli Enrico per l'attento proof reading! 
Grazie a Tatiana Danylyuk per la traduzione dal russo!


martedì 14 gennaio 2014

Imparare la lingua dei traduttori automatici gratuiti - Lezione 1




venerdì 10 gennaio 2014

Dal Belgio l'allarme "bambino ancora in macchina"






Frauke G. Joris

giovedì 9 gennaio 2014

Poteva andarvi peggio...






...Noi vogliamo solo far entrare un cane."

Campagna pubblicitaria dell'Associazione nazionale norvegese non vedenti.





(Slogan tradotto dall'inglese da Frauke G.Joris, Vera Arma e Alice De Carli Enrico)




Un pompiere mi è venuto in bocca!!!





Segnalato dalla collega Stefania Buonamassa - italiano - portoghese - inglese

domenica 5 gennaio 2014

Tecnologia norvegese che semplifica la vita...

Tecnologia norvegese che semplifica la vita... alle casalinghe! Disperate o no, passare molto tempo dietro ai fornelli è faticoso, e in un paese dove i pasti caldi al dì sono ben due... beh, allora ben venga una piccola innovazione che può farci risparmiare un po' di tempo ed energie!

Per Natale mi sono fatta regalare l'aiuto ideale per un/a cuoco/a pigro/a! Ed è anche facilissimo da pulire!

Ho già preparato un sugo al pomodoro che era la fine del mondo, in pratica senza fatica alcuna: la cipolla e la carota le ho fatte tritare nel frullatore e poi le ho messe a rosolare nella pentola con un po' d'olio, e poi ho aggiunto la passata di pomodoro.
Un po' di pepe e il sale iodato.... A mescolare, ci ha pensato il mio nuovo migliore amico! ♥
.

Intanto Stirio è un prodotto norvegese(!), le due "lame" vanno bene per pentole di diametro da 16-23 cm e 23-28 cm, l'altezza minima della pentola deve essere di 8,5 cm e la massima altezza utile è di 17,5, e ci sono due velocità tra cui scegliere.
.
Stirio_1

Stirio_2












Per me l'unico difetto riscontrato è la rumorosità: per il resto è già diventato il mio migliore amico! Ma le istruzioni dicono che il rumore si attenuerà con l'uso...! :-D
Insomma, tocca darsi da fare in cucina... hmmm, potrei fare un risotto!
Alla crema di scampi! Casualmente uno dei miei piatti preferiti! Mi viene già l'acquolina in bocca!


Per saperne di più: www.kitcheninnovation.no God appetitt! Håper maten smaker!

Articolo tratto dal blog beritnj

BNJ traduttrice & interprete
www.traduzione-norvegese.it

Da chi ci facciamo tradurre?

Conviene farsi tradurre da professionisti o da chi si improvvisa?


La segretaria che qui s'improvvisa "interprete", benché certamente sia da ammirare per il coraggio con cui si butta a capofitto nell'arduo compito ;-D, di certo non è né efficace né efficiente!



Ringraziamo Catherine Tate (http://it.wikipedia.org/wiki/Catherine_Tate) per la splendida illustrazione della necessità di affidarsi a seri professionisti sia per le traduzioni scritte sia per l'interpretariato.

Il team di Translate-Italy, che mai vi metterà in imbarazzo con i vostri interlocutori stranieri,
vi augura una buona giornata!


BNJ traduttrice & interprete
www.traduzione-norvegese.it
&
Frauke G.Joris - traduzioni e testi olandesi - italiani
www.italianolandese.com  -  www.italiamagia.com



martedì 24 dicembre 2013

Tutti sulle piste bulgare!



Secondo il TripAdvisor TripIndex Ski, Bansko in Bulgaria offre i migliori prezzi per una vacanza sulla neve. Una giornata sulle piste con skipass giornaliero, pranzo, birra e una camera a notte in hotel nella cittadina bulgara costa, infatti, circa 124,34 €, meno di un quarto del prezzo per gli stessi servizi nella destinazione più costosa che è Courchevel in Francia (515,31 €). Mentre Bansko è la migliore destinazione in assoluto per il 2013, Andorra risulta la nazione meno cara, con ben 4 destinazioni nella top 10 delle mete meno costose. Francia e Svizzera emergono come i Paesi con i prezzi più elevati, con 4 mete a testa nella classifica delle 10 destinazioni sciistiche più care.
.
  

Io potrei aggiungere che i bulgari sono famosi per la loro ospitalità, la buona cucina e inoltre non sarà difficile, per uno straniero, farsi capire ed essere capito in quanto in Bulgaria il 98% degli alunni delle scuole superiori studia una lingua straniera e il 73% ne studia anche una seconda. Le informazioni turistiche sono tradotte nelle principali lingue straniere e sono consultabili online diversi siti multilingue di turismo, trasporti, ospitalità, cultura ecc.
.

Fonte: TripAdvisor

Rositsa Mareva traduttrice & interprete

sabato 21 dicembre 2013

Il Natale tradizionale bulgaro






Il Natale tradizionale bulgaro, chiamato “koleduvane”, è una tradizione del passato legata al Natale. Sono dei gruppi di soli uomini, giovani e non ancora sposati, vestiti con i loro abiti da festa tradizionali che si recano in ogni casa, dalla mezzanotte fino al sorgere del sole del giorno di Natale, a cantare delle canzoni natalizie di buon augurio per la salute e la prosperità di tutti. La credenza popolare vuole che, nella notte della vigilia di Natale, escano allo scoperto delle presenze malvagie, vampiri, fantasmi ecc. e il canto dei “koledari” sia in grado di scacciarli. Vengono ricompensati, per i loro canti, con del cibo e delle monete. Portano anche un lungo bastone di quercia scolpito dove chi vuole dona dei “kravai”, che sono dei piccoli panini rotondi a forma di ciambella.
È una tradizione che, purtroppo, va scomparendo e io ho voluto raccontarvela perché è un ricordo gioioso delle mie feste natalizie da bambina.

Tantissimi Auguri per un Sereno e Felice NATALE a tutti!!!!!