Sigle internazionali

mercoledì 12 settembre 2012

Portoghese

Stefania Buonamassa


www.traduzioniportoghese.it
 
+39 338 6555896
+39 030 661583
stefania.buonamassa@traduzioniportoghese.it
Professionista di cui alla Legge n. 4 del 14 gennaio 2013, pubblicata nella GU n. 22 del 26/01/2013.

     
  • Grazie, Berit!! Se non fosse stato per il tuo aiuto, sarei ancora persa nei meandri virtuali del blog... Eh si, carissimi tutti, Berit - The greatest Norwegian translator in the world - ha pubblicamente dichiarato di avere il pallino della tecnologia. Io, invece, faccio mio un verso di Caetano Veloso, "de perto, ninguém é normal" che, ritengo, dovrebbe essere iscritto sotto il mio stemma araldico, se ne avessi uno. La mia storia professionale, a grandi linee, è presentata sul sito, quindi non sto qui a ripetermi. Ma dato che questo è soprattutto uno spazio di condivisione, vorrei presentarmi come persona... In numeri:  48 anni, più della metà dei quali passati in giro per il mondo e almeno 20 in Brasile. 1 compagno eroico, 4 figli, due brasiliani e due italiani (avete presente i Cesaroni? Siamo noi...), 3 tartarughe, 1 gatto. Lavoro nell'ambito della comunicazione multilingue praticamente da sempre: come PR, poi docente di FLE, interprete e traduttrice, professore universitario... Nel 2010,  in funzione della crisi economica che già mieteva le sue vittime, mi sono licenziata dall'azienda presso cui lavoravo da 5 anni e ho deciso di lavorare in proprio. Ma come, con un contratto a tempo indeterminato, ti licenzi? Eh si, l'ho detto all'inizio, de perto, ninguém é normal... Quando ho tempo - e grazie al Cielo non succede spesso - mi dedico ai miei due passatempi preferiti: nail art e cake design. E, chiaro, agli amici. La nostra professione è piuttosto solitaria, ma lavorare da soli non significa essere isolati. Ed ecco che, con le belle persone di cui avrete letto nelle altre pagine, è nato questo blog. Sulla scia, tra parentesi, di una pessima esperienza comune, ma questo è la conferma che anche dalle cose meno belle possono nascere esperienze positive e illuminanti. Ecco: positivo e illuminante. Che sia così il 2013, per tutti noi!!

Nessun commento:

Posta un commento