Sigle internazionali

martedì 24 giugno 2014

Norvegia; San Giovanni

In Norvegia si festeggia il Sankthans o mezza estate il 24 giugno, in memoria di San Giovanni (Johannes). Originariamente fu una festa pagana, radicata nella celebrazione del solstizio d’estate; il 21 giugno si ha il giorno più lungo e la notte più corta dell’anno. Ma a partire dallo scisma la Chiesa ha contrastato questa usanza e l’ha “incorporata” nella celebrazione di uno dei suoi Santi più importanti.

Ma è la veglia di San Giovanni, ovvero la sera del 23 giugno, chiamata Sankthansaften o anche Jonsok (rispettivamente ‘vigilia di San Giovanni’ e ‘veglia di San Gianni’) a essere la più attesa: ci si riunisce vicino all’acqua (mare o lago), si fanno i falò, si grigliano i würstel sugli spiedi, le ragazze raccolgono fiori di campo (di sette tipi diversi, almeno due per tipo) con cui intrecciano le coroncine da mettersi in testa.
Sul falò si mettono a bruciare due vecchi fantocci a simboleggiare l’anno vecchio; una coppia di sposini rappresenta quello nuovo.


La credenza popolare vuole che se una fanciulla mette la coroncina di fiori, o anche semplicemente un mazzolino composto da appunto sette varietà diverse di fiori di campo, sotto al cuscino, la notte sognerà il suo futuro marito.

Johannes è parte del mio cognome (il quale significa letteralmente “figlio di Giovanni”).


BNJ traduttrice & interprete
www.traduzione-norvegese.it

Nessun commento:

Posta un commento